TELEGRAFIA NOSTALGIA
Imparare la radiotelegrafia oggi
.:Introduzione
.:Un po' di tecnica
.:Punti e linee
.:Il CW come una musica
.:Regole di comportamento

.:E-mail
.:Introduzione

La telegrafia nasce come sistema di trasmissione di segnali a mezzo di impulsi elettrici, via cavo.
Dopo gli esperimenti di Ampere (1820), Gaus e Weber (1833), si deve all'americano Samuel Finlay Breese Morse la realizzazione (1835) di un efficente dispositivo di ricetrasmissione e la proposta di un codice di segnali idoneo tutt'ora in uso. Solo nel 1843 il governo statunitense concesse i mezzi che permisero l'impianto di una linea su grande distanza. L'anno dopo il primo messaggio veniva trasmesso.
Oggi sono in uso più di un codice telegrafico (code) oltre a quello internazionale (detto "Continental" negli USA). Adottato dall'Italia e in uso dai radioamatori di tutto il mondo va ricordato il Morse code impiegato in USA e Canada per le trasmissioni via cavo (land lines).
La telegrafia senza fili nasce con Marconi e con l'invenzione della radio. Fino all'avvento della fonia, radio e telegrafia marconi sono sinonimi.
Solo dopo la seconda guerra mondiale la telegrafia perde il ruolo di mezzo praticamente insostituibile nelle trasmissioni a grande distanza e comunque in situazioni di difficoltà di propagazione.
Ancora oggi la telegrafia viene largamente impiegata all'insaputa di chi non ha competenza professionale in materia come mezzo della trasmissione automatica di messaggi. La macchina va sostituendo l'uomo utilizzando il codice morse ad alta velocità con dispositivi di trasmissione e decodificazione automatica in ricezione. Le caratteristiche di affidabilitą e la possibilitą di utilizzare codici speciali rendono questi sistemi particolarmente validi, anche in considerazione degli apparati relativamente poco impegnativi impiegati.
Messaggi ad impulsi, trasmissione di dati via cavo o via satellite in codice, trasmissioni per telescrivente con ricezione su monitor tipo TV o apparato stampante su carta, sono tutti sistemi che derivano dalla tradizionale telegrafia.
Oltre ai messaggi di agenzia in uso nel campo dell'informazione giornalistica e in quello finanziario ricordiamo in campo nautico le informazioni e i bollettini per i naviganti trasmessi in CW dalle stazioni preposte.
Va segnalato che tastiere, monitor, RTTY sono altrettanto campi di impegno radiantistico.

Continua: Un po' di tecnica
By